74239888
top of page

Caos Voli! Emergenza bagagli in stiva, come risolvere

Tra caos voli e bagagli, questa estate di passione per i voli non pare voglia risolversi; il problema più grande ad oggi sono i bagagli, infatti le compagnie aeree ci stanno mandando decine di email al giorno che dicono, "se il volo dei vostri clienti transita in questi aeroporti [...] vi consigliamo di non fargli imbarcare il bagaglio".

C'è talmente tanto caos in certi aeroporti che è praticamente certo che i vostri bagagli rimarranno bloccati in un vortice di disorganizzazione senza precedenti.


Ma perché questo? I motivi sono molto semplici e come molte altre crisi che viviamo oggi, anche questa è figlia della pandemia e della poca lungimiranza.


Come tutti dolorosamente sappiamo, la pandemia del 2020 è stata anche la più grande crisi del mondo del turismo mai registrata, ed è calata come una ghigliottina sull'anno dei record per le partenze: infatti, il 2019 con i suoi 127 milioni di viaggiatori, è stato un anno con un numero di viaggiatori mai visto, con un tasso di crescita rispetto al 2018 di oltre il 5%, almeno fino ad oggi.

Infatti, "inaspettatamente", o almeno inaspettatamente per gli amministratori che sono responsabili dello sfacelo che stiamo vivendo oggi, questo 2022 si sta rivelando molto oltre le aspettative: nel 2021 il numero di viaggiatori era del 47% rispetto ai livelli del 2019, oggi nel siamo all’84%.



Non se lo aspettavano e hanno mandato a casa gran parte del personale di terra senza reintegrare poi il personale nel tempo; questo ha portato tutto il sistema al collasso ed al blocco sistematico.

In pratica non c'è nessuno che prende il vostro bagaglio e lo porta nella stiva del vostro volo, la priorità è stata data alla partenza del volo, che partirà anche senza aver imbarcato tutti i bagagli.


Poi ci sono anche le scelte di alcuni Paesi, come ad esempio la Gran Bretagna che con la Brexit ha avviato un processo di spopolamento del personale lavorativo straniero, ed oggi si trova in carenza di lavoratori in molti campi, e questo ha portato l'aeroporto di Londra Heathrow a praticare il numero chiuso, e a chiedere alle compagnie di bloccare le prenotazioni, e alcune compagnie come Emirates gli hanno fatto la pernacchia, ma questa è un’altra storia.



In definitiva, oggi ci troviamo nella situazione di dover o voler partire per la nostra vacanza, ma possiamo portare solo il trolley da cabina.


Come facciamo a fare 15 giorni, magari per un viaggio di nozze, solo con il bagaglio a mano?


Beh, una soluzione in effetti esiste.


Potete spedire la vostra valigia presso l'hotel o il resort in cui andrete a soggiornare.


Ci sono molte società che si occupano di spedizioni internazionali, che già operavano nel campo turistico o del viaggio, spesso per recapitare nel luogo di soggiorno attrezzatura sportiva o tecnica, che oggi sono pronte, con una media di una decina di giorni per il transito, ad inviare i vostri bagagli nel vostro luogo di villeggiatura.


In certi casi il prezzo può essere poco più alto dell'imbarco del bagaglio sul volo, dovrete organizzare la spedizione sia all'andata che al ritorno, e in molti casi le società di spedizione effettuano anche ritiro a domicilio, il che è molto comodo anche per far tornare i vostri bagagli a casa, e molte strutture alberghiere non avranno problemi ad assistervi nel ritirare il vostro bagaglio prima del vostro arrivo e a consegnarlo al corriere alla vostra partenza. E non dimentichiamo che potrete applicare un’assicurazione sul bagaglio che vi tutelerà in caso di danni o smarrimento, e che potrete inviare il vostro bagaglio sia alla struttura sia ad una filiale della società di spedizione più comoda per voi.


Sembra fantascienza, ma noi in molti casi lo abbiamo fatto con i nostri clienti, già prima di questa emergenza bagagli: clienti stupiti che trovavano i propri bagagli in hotel a Tokyo, magari dopo un'estensione mare senza l'ingombro del bagaglio da stiva.



Dunque, volete farvi il vostro sudato viaggio post-pandemia ma morite dall'ansia di perdere i vostri averi in qualche aeroporto disperso nel mondo? Se non volete apparire nelle foto di Instagram per 15 giorni con lo stesso vestitino leggero che è il solo che riuscite a mettere nel trolley, se volete andare a vedere l'aurora boreale ad ottobre ma avete paura di congelare perché solo le scarpe da neve riempiono il bagaglio da cabina, allora non vi resta che far partire il vostro bagaglio prima di voi.


Beh, per tutti questi problemi una soluzione esiste.


Se non sapete come sbrogliare questa assurda matassa, non sapete se e quali strutture possano assistervi, quali tour operator vi possano aiutare, come fare insomma, venite da noi in agenzia e potremmo aiutarvi a vivere serenamente la vostra vacanza.


10 visualizzazioni

Comments


20190517_142351.jpg

Non sai chi siamo?

Vieni a conoscerci!

Iscriviti alla newsletter

Il tuo modulo è stato inviato!

Ti potrebbero piacere anche 
bottom of page