script data-ad-client="ca-pub-4728832097714448" async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">

Il viaggio come obiettivo.

Australia

September 10, 2019

 Conoscere il territorio

L'Australia si trova nella parte Sud-Est del continente asiatico e a Sud-Ovest rispetto al Nord America, tra l'Oceano Indiano e l'Oceano Pacifico Meridionale.

Un po' di storia

L'Australia era abitata dagli aborigeni, suoi abitanti autoctoni, giunti dall'Asia circa 50.000 anni fa, e grazie alla loro particolare capacità d'adattamento riuscirono a popolare gran parte dell'isola.

Nel XVII secolo, durante uno dei primi viaggi oltre oceano degli europei, l’Australia venne avvistata per la prima volta da Willem Janszoon, era il 1606; una seconda spedizione nel 1616 portò nuovamente gli europei in Australia, con la spedizione guidata da Dirk Hartog, a bordo dell'Eendracht. Nel 1699 la Società Geografica Britannica finanziò alcune spedizioni d'interess e scientifico-economico verso la nuova terra e iniziò da allora la presenza degli inglesi sul territorio australiano, anche se la sua colonizzazione iniziò nel 1788 quando gli Inglesi, perdute le colonie americane, trasformarono i territori occupati da James Cook in nome del re d'Inghilterra in luoghi di deportazione.

 

Nel gennaio 1788 gli Inglesi fecero sbarcare così a Port Jackson (nucleo originario dell'odierna Sydney) oltre 700 galeotti (ca. 500 uomini e 200 donne) evacuati dalle galere britanniche. Phillip, nominato governatore (gennaio 1788-dicembre 1792), tentò fin dall'inizio di evitare che l'Australia si trasformasse in una colonia penale: egli aveva fatto venire coloni liberi dalla patria, aveva assegnato terre ai dipendenti civili e militari e aveva stabilito che i galeotti venissero assegnati come lavoratori ai coloni. In questo modo però, nacque una specie di casta privilegiata, formata da agricoltori e funzionari che si attribuirono dei privilegi e commisero abusi di ogni genere ai danni dei piccoli coloni. La colonizzazione penitenziale venne così gradualmente soppressa.

 

La storia dell'Australia nel corso del XX° secolo è stata un continuo progresso economico e sociale, scarsamente influenzato dall'alternarsi dei vari partiti al potere che, non essendo divisi da grandi differenze ideologiche, spesso stabilivano fra loro alleanze.

 

Nel corso del 1900 venne approvata la Costituzione ed entrò in vigore il 1º gennaio del 1901, dopo la ratifica del Parlamento inglese. Nel 2000 la città di Sydney ospitò i Giochi della XXVII° Olimpiade, segnati da un grande successo sportivo e di pubblico. La sua crescita economica fu spesso rallentata se non bloccata dalle tensioni sociali che caratterizzarono l'inizio del XXI° secolo; in seguito l'Australia ha cominciato a definire sempre meglio il proprio ruolo anche a livello mondiale, pur rimanendo sempre vivo il suo principale problema: il rapporto con le popolazioni indigene e l'immigrazione.

Cultura

La cultura australiana si fonda su storie di combattenti, bushranger e coraggiosi soldati, ma anche di grandi eroi sportivi, lavoratori e intrepidi emigranti che hanno fatto la vera storia del paese sfidando la fortuna e la natura. La cultura australiana è frutto di una connubio vivace di culture differenti, di innovative idee e di una sua pulsante scena artistica.Con l’inizio della bella stagione, da dicembre fino a tutto febbraio, con la chiusura delle scuole, troverete tantissimi festival o eventi in giro per le città ma anche nei centri più piccoli, gli Australiani amano la loro terra e vivere all’aria aperta, quindi troverete sempre qualcosa di interessante da fare.

 

Cibo

Gli Australiani sono grandi appassionati di caffè e organizzano dei veri e propri festival dove si sfidano a suon di caffè e cappuccini, quindi troverete senza problemi il “tipico cappuccino” o l’ “espresso italiano”, è solo importante tenere a mente che hanno dei nomi diversi dai nostri, vi riportiamo qualche esempio:il nostro caffè classico: espressoil nostro cappuccino: flat whiteil nostro caffellatte: latteil nostro caffè macchiato: macchiatoPotrete inoltre scegliere la vostra misura: small, medium, large. Per quanto riguarda il cibo, avrete l’imbarazzo della scelta: non esiste un piatto tipico per eccellenza, essendo l’Australia popolata da molteplici culture. Gli australiani sono sicuramente famosi per i loro “Barbie”, i barbeque, che organizzano praticamente sempre, nei loro giardini o anche nei parchi pubblici che sono spesso attrezzati con barbeque fissi che potrete utilizzare a vostro piacimento. Quindi via libera ad hamburger, hot dog, bacon e mi raccomando, non dimenticare la birra!Troverete poi senz’altro molti piatti a base di pesce, il più famoso è sicuramente il barramundi, o fritture di pesce, con le immancabili patatine fritte. Nelle grandi città non mancano ristoranti cinesi, giapponesi, indiani, francesi e italiani (gli Australiani adorano la cucina italiana), fast food, pizzerie e qualsiasi altro tipo di cucina vi venga in mente.Nelle zone interne sono più frequenti pasti a base di carne, come stufati di carne con patate, o piatti unici con pasta e carne e verdure in un’unica portata. Se siete dei veri avventurieri potrete anche provare la carne di canguro o di coccodrillo!

 

In più…

Purtoppo spesso l'Australia viene considerata troppo lontana per un viaggio di piacere, invece dovreste prenderla in considerazione per poter vivere le esperienze ed i luoghi unici che solo nel Downunder potrete provare. Non si può vivere una vita senza visitare Sydney e Melbourne, l’Ayers Rock, l’Outback e la magnifica Grande Barriera Corallina, la più grande al mondo, di ben 2.600 km di lunghezza, visibile dallo spazio e dal 1981 Patrimonio dell’Umanità Unesco.

 

Clima

Trovandosi nell'emisfero sud, le stagioni sono invertite rispetto all'Italia. L'estate va dal 1° dicembre al 28 febbraio; l'autunno dal 1° marzo al 31 maggio; l'inverno dal 1° giugno al 31 agosto e la primavera dal 1° settembre al 30 novembre. Bisogna tenere sempre presente che, data la grande estensione del Paese, il clima delle singole stagioni varia molto tra uno Stato e l'altro, troverete clima desertico nella zona centrale interna ed occidentale, tropicale ad est, un clima equatoriale a nord e temperato a sud. Generalmente da novembre a marzo fa caldo un po' ovunque, con piogge tropicali al nord. Da aprile a ottobre, a nord e nella zona centrale del paese, le temperature diurne sono gradevoli, mentre al sud la temperatura è autunnale, con giornate fredde negli stati più meridionali come il Victoria, il South Australia e la Tasmania. La Green Season, la stagione delle piogge, inizia a novembre e termina ad aprile e interessa la zona più a nord del Western Australia, Northern Territory e Queensland, ma normalmente l'Australia è uno dei continenti più aridi del mondo, con una media di piogge annuali inferiore a 600mm.Nella zona centrale e occidentale dell’Australia le piogge sono quasi assenti e l’ambiente che si è creato è desertico. E’ nell’area interna centrale che si trova l'Outback, una zona arida dal colore rosso per via dell’alta presenza di ferro nel terreno, dove si trova Ayers Rock o Uluru, la roccia simbolo dell’Australia, luogo sacro per gli aborigeni.

 

La temperatura in questa zona sfiora spesso i 40°C durante l’estate australiana, ma può arrivare anche a 50°C, mentre i picchi sono di 30°C durante l’inverno australiano, escursioni termiche tra il giorno e la notte nella zona sono molto forti.Nella zona costiera del nord il clima equatoriale ed in parte tropicale, caratterizzato da due stagioni, una umida, calda e piovosa tra dicembre e marzo, ed una secca ma sempre calda tra maggio e settembre. Le temperature al nord oscillano tutto l’anno intorno ai 20-25°C ed i 30-33°C. Ad est le temperature diminuiscono di qualche grado, come lungo la costa orientale più a sud, fino alla zona di Brisbane, dove i valori massimi si attestano intorno ai 20°C a luglio e i 30°C a gennaio. Le piogge in questa zona sono più frequenti da novembre ad aprile, con una media di ben 15-18 giorni di pioggia al mese, fenomeno con il suo massimo tra dicembre e tutto marzo.

 

 Proseguendo lungo la costa meridionale, tra Sydney e Melbourn il clima si fa mite, dove troviamo inverni freschi e piovosi ed estati calde e soleggiate, tranne che nella costa centrale del sud soggetta agli influssi di caldo torrido provenienti dal deserto. Nelle estremità meridionali dell’Australia le temperature oscillano intorno ai 7-16°C di luglio e ai 17-30°C di gennaio, mentre le precipitazioni cadono più abbondanti durante l’inverno tra fine aprile e metà ottobre fenomeno che trova il suo massimo intorno ai 18 giorni a Perth nel mese di luglio.

 

Raramente, durante i mesi di gennaio e febbraio possono soffiare dall’entroterra i caldi venti del deserto che portano le temperature oltre i 35°C.Verso est, nella zona a sud di Sydney ed in Tasmania le temperature durante l’inverno scendono molto di più rispetto al resto del paese, raggiungendo anche lo zero durante le notti dell'inverno australiano (giugno ed agosto). In estate le temperature sono fresche di notte e si attestano intorno ai 10-13°C e calde di giorno sui 25°C. Le precipitazioni in questa zona sono costanti tutto l’anno, intorno ai 12 giorni al mese. La temperatura del mare in Australia varia dai 24°C di luglio ai 29°C di gennaio nella Grande Barriera Corallina, e dai 21°C ai 26°C ad est e dai 19°C ai 24°C a sud-est. Ad ovest, sud-ovest e al sud le acque sono fredde dai 15-19°C di agosto ai 20-23°C di febbraio. Dunque, se il vostro viaggio tocca diverse zone dell’Australia, il miglior periodo è durante la loro primavera o autunno, con temperature decisamente più miti, evitando così le estati particolarmente calde e gli inverni piovosi nei periodi tra gennaio e marzo.

Documenti necessari

Per l'ingresso in Australia dei cittadini italiani è necessario il passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore ai 6 mesi dalla data di rientro, e del visto turistico.

 

Abbigliamento consigliato

Di solito (ma non è la norma), chi va in Australia la gira nella sua interezza, magari con un tour di gruppo o in self drive: in quel caso consigliamo un abbigliamento comodo, sia nel vestiario che nelle calzature.In base al periodo e alla zona che si visita, è sempre meglio portare con sé qualcosa di più pesante, particolarmente quando si visitano le zone desertiche dell'interno in quanto sia di notte sia di primo mattino l'escursione termica è notevole. Importantissimi e sempre a portata di mano: cappellino e occhiali da sole, crema con protezione solare alta, pantaloni lunghi per proteggersi dagli insetti nelle zone interne, repellente spray per gli insetti e una bottiglia di acqua.

 

Moneta

La valuta ufficiale del paese è il dollaro australiano AUD (€ 1,00 circa AUD 1,50).LinguaLa lingua ufficiale è l'inglese. Grazie alla presenza di numerosi cittadini stranieri nel paese sono presenti numerose culture e si parlano diverse lingue tra cui, in particolar modo, lo spagnolo, l'italiano e il francese.

Fuso orario

Visogna tener conto che l'Australia ha ben 3 fusorari rispetto all'Italia: costa ovest +7 ore; zona centrale +8 ore e mezza, costa est +9 ore.

Elettricità

La corrente elettrica in Australia è di 220-240v e quindi è necessario un adattore.

 

Prima di partire

 

ESCURSIONI

In Australia troverete tantissime cose da fare, sia che voi siate alla ricerca di avventura, o degli amanti della natura o semplicemente del puro relax. Le attività da fare sono molteplici: immersioni, escursioni per ammirare la barriera corallina, escursioni ad Ayers Rock sia all’alba che al tramonto, pic nic in parchi naturali, passeggiate e trekking in zone naturalistiche, dovete solo decidere e buttarvi a capofitto nella natura australiana!

 

 

 

AMBIENTE

 

NATURALE E ANIMALI PERICOLOSI

La fauna dell’Australia è davvero unica e costituisce da sempre una delle principali attrattive del paese. Qui, oltre a particolari animali autoctoni, che hanno preservato caratteristiche originali sin dai tempi più remoti (basti pensare alla particolarità del koala o dell'ornitorinco), sono presenti anche animali su cui è bene avere una piccola formazione, informandosi presso i Resort, i Parchi Nazionali o semplicemente acquistando delle guide turistiche dedicate.Gli australiani nel tempo hanno imparato a convivere con la loro meravigliosa natura e sono molto organizzati nell'informare i turisti. Quindi, sulle spiagge interessate, si trovano cartelli che avvertono di un eventuale pericolo ed è facile trovare reti di protezione o bandierine rosse e gialle che richiamano l’attenzione di chi ama nuotare. "Between the flags" è il motto onnipresente sulle spiagge dei surfisti, quindi mai di notte o all’alba e mai da soli, in questo modo eviterete di tuffarvi in acque dove poco prima sono stati avvistati squali, o meduse. Bisogna fare attenzione, nei Parchi, ai tranquilli e freschi corsi d’acqua interni, alla foce di un fiume o lungo i pendii che conducono ad acque più profonde. Qualche animale, all’interno del suo habitat, potrebbe essere disturbato dalla presenza umana! Le guide ed i rangers forniscono le giuste indicazioni sui luoghi in cui poter fare il bagno in tutta tranquillità.Per le passeggiare nel bush o durante le escursioni, è bene indossare sempre calzature adatte e protettive (ottime le scarpe da trekking ovunque).

 

IMPORTANTE:

 

DOCUMENTI PER VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI

Per informazioni sui documenti necessari per viaggi all'estero con minori si prega di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/#/approfondimenti/documentidiviaggio

 

Per conoscere la documentazione completa può essere utile anche consultare il sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191

 

 

 

 

 

 

Fonti:

 

Fonte: Idee per viaggiare che ha anche delle magnifiche offerte ma ricordatevi dii dirgli che la vostra agenzia di riferimento è TravelBuy Nettuno!

 

Fonte meteo ed approfondimento: QuandoAndare.info

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Ti potrebbero piacere anche 

Sono un cittadino italiano e voglio viaggiare: ma dove posso andare?

September 24, 2020

Casa Margot

September 5, 2020

1/15
Please reload